Sedia di corda Singularis

La struttura è di metallo mentre l’anima vera e propria di questa sedia, essenzialmente la seduta, è di corda. Abbiamo già visto un’interpretazione che parte da simili premesse con la sedia M100 ma qui quel che si cerca è anche l’idea della versatilità e della sostenibilità dell’oggetto.

La sedia è infatti impilabile e salvaspazio e inoltre viene realizzata in chiave eco-compatibile. La corda è filo intrecciato di canapa incerata dello spessore di 4 millimetri. Il metallo è laminato di acciaio dolce rivestito con vernice eco-compatibile. È un’idea di Borys Chylinski, Wendy Pham e Katya Kiss, studenti dell’Humber College che hanno battezzato Singularis il loro progetto.

Ti potrebbero interessare:


5 Comments

  1. Lea

    3 aprile 2012
    / Rispondi

    Esteicamente non la trovo affatto bella

    • Gina

      4 aprile 2012
      / Rispondi

      Sì devo dire che da questo punto di vista non convince nemmeno a me

  2. Polly

    5 aprile 2012
    / Rispondi

    davvero brutta, complimenti

    • Livia

      10 aprile 2012
      / Rispondi

      mi complimento anche io per la bruttezza :-)

      • Juno

        13 aprile 2012
        / Rispondi

        ahahahah, mi associo!


Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un Commento