Sedia Broom di Starck

È un fatto che il design si stia interrogando sulle proprie fondamentali funzioni e soprattutto sull’aspetto eco-friendly delle proprie creazioni, che possono avere un decisivo impatto sia sulla sensibilizzazione sull’argomento sia sull’ambiente in senso più diretto.

Sono domande che si pone anche Philippe Starck, uno dei personaggi di punta del design contemporaneo. Così nasce Broom, la sedia in polipropilene riciclato coniugato a scarti del legno derivanti dalla sua lavorazione.

La sedia ha forme semplicissime, quasi banali. È il progetto di recupero delle materie prime che dà spessore semantico a questa sedia. È prodotta da Emeco, che è sempre molto attenta al processo di recupero dei materiali. Moltissimi i colori tra cui scegliere.

Ti potrebbero interessare:


4 Comments

  1. Irene

    22 maggio 2012
    / Rispondi

    Ne pèosso anche fare a meno!

    • Lorenzo

      29 maggio 2012
      / Rispondi

      io pure!!!!

  2. Jane

    31 maggio 2012
    / Rispondi

    Mah... non mi dicono nulla

  3. Simone

    25 agosto 2012
    / Rispondi

    Io direi che è un buon passo avanti, progettualmente e industrialmente, per ora non ci siamo ancora posti il problema delle materie prime ma o prima o dopo quando materie prime come l'acciaio, vedi i casi della cronaca quotidiana di Taranto, comicieranno a scarseggiare a causa degli elevati costi di produzione o di importazione, i prodotti di uso quotidiano dovranno essere rivisti nei loro materiali tradizionali e nelle tecnologie di produzione, in questo caso Philippe Stark fa un passo in avanti e la nostra industria del Made in Italy deve cogliere queste opportunità.
    In ogni caso la Broom Chair e comunque tutte le novità che fanno da apripista a questo nuovo modo di concepire e usare gli oggetti di uso quotidiano li trovate su www.sediedesign.it


Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un Commento