Le sedute Morelato per il tavolo Montalban

morelato-montalban

Morelato rinnova le sue linee di complemento d’arredo con un nuovo tavolo accompagnato da tre diverse sedie da abbinare. Il tavolo si chiama Montalban, a firmarlo è il designer Itamar Harari che ha scelto di declinarlo in noce e renderlo allungabile.

Grazie alla sua struttura essenziale e ad un design pulito si presta bene ad ogni ambiente, sia esso classico o moderno, si tratti della casa o di un ambiente professionale. Il materiale pregiato, ricco di venature e luminoso, è perfetto per la forma del tavolo. Così si sposano la tradizione di una materia classica e l’innovazione della forma.

Il tavolo è capace di estendersi da una lunghezza di 160 centimetri a ben 2 metri e mezzo. Le gambe sono l’unico elemento di design che allontanano la creazione da una linea più che minimale e tendono a restringersi sulla base donando movimento all’insieme.

Per accompagnare il tavolo l’azienda ha ideato tre modelli di sedute che si abbinano perfettamente a questa creazione. La prima si chiama Celeste, è in multristrato di faggio con impiallacciatura in ciliegio e firma di Franco Moli.

La sedia Ciak l’ha disegnata invece il Centro Ricerche MAAM interno all’azienda ed è pieghevole e versatile. Da chiusa è salvaspazio, da aperta presenta una seduta con rivestimento in pelle disponibile in varie nuances. È in legno di ciliegio.

Il Centro Ricerche MAAM firma anche l’ultima proposta, la sedia Zero, classica nell’impianto ma impilabile per risparmiare spazio quando necessario. È in legno di ciliegio con seduta imbottita.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento