Lampada da parete Ballet

19 aprile 2017 / Luci / 0 Comments /

Per la sua lampada da parete Ballet il designer Arturo Álvarez ha vinto il premio Best of Year assegnato dall’Interior Design Magazine per la categoria Innovative Translucent Shading/Lighting Solution. Il merito è della forma, certo, ma anche del materiale.

Si tratta del Simetech, una materiale speciale e brevettato, lavorato a mano a partire da rete metallica in acciaio inossidabile con una copertura in silicone. Il foglio così ottenuto è flessibile, resistente, dall’aspetto avveniristico ma al tempo stesso essenziale e quasi etereo.

Le forme delle lampade si ottengono piegando e curvando il materiale che consente una grande libertà di azione al designer e offre la possibilità di giocare con volumi e linee fluide e naturali, che ricordano anche i movimenti naturali del corpo.

Non è un caso dunque se la lampada da parete che vedete in foto si chiama Ballet. È una costante danza di luci e ombre ma anche di movimenti fluidi della materia che si piega e crea un punto luce capace di catturare l’occhio.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento