Macchine da caffè: le sculture di Pierre Ittner

26 settembre 2007 / Cucina, Oggettistica / 1 Comment /

macchian-da-caffe-futura.jpg

Se l’arte di preparare il caffè risiede a Napoli, l’arte di costruire macchine da caffè appartiene di diritto alla Baviera, o meglio a un bavarese.

Quelle di Pierre Ittner sono vere e proprie sculture laccate, dalle forme organiche, avveniristiche, accomunate solo da un tubicino cromato, unico legame con le macchine da caffè tradizionali, che sbuca come il pistillo di un fiore esotico e fa la riverenza. Tra loro sono diversissime ma dotate di grande funzionalità: pressione a 19 atmosfere, serbatoi estraibili e touch screen a colori per personalizzare il caffè. A dispetto della nazionalità dunque, in grado di preparare un espresso a prova di legge.

In un panorama in cui le macchine da caffè si moltiplicano e fanno a gara per scacciare la vecchia moka, Snail, Frog, Red Hot, Factory – si chiamano così – sono oggetti che seducono con le loro curve che seguono inspiegabili percorsi, incuriosiscono e attraggono al punto che troverebbero posto anche nella cucina – o nel salotto – di un insonne.

macchina-caffe-1.jpg

macchina-caffe-snail.jpg

Ti potrebbero interessare:


1 Comment

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento