Basic House di Martin Azura

9 Febbraio 2012 / Casa / 6 Comments /

Una casa tascabile come la immaginereste, senza scomodare le tende da campeggio e osando andare con la fantasia ancora oltre, pensando a qualcosa che possa letteralmente stare dentro una tasca dei jeans? Ci ha pensato il designer Martin Azura che ha ideato la sua pocket home. Si chiama Basic House e invero non offre troppi comfort ma ha il vantaggio di potersi riporre in talmente poco spazio, aprendosi poi per accogliervi tra le sue insolite pareti, che a qualche comodità forse si è disposti a rinunciare.

È realizzata in un materiale derivante del poliestere con finitura metallizzata. Si gonfia facilmente appena aperta e una volta all’interno si è praticamente isolati qualunque clima ci sia all’esterno, dunque presumibilmente si sta al fresco in estate e al caldo in inverno, almeno a sentire quel che se ne dice nelle descrizione.

Ciò perché è double face e dunque una superficie riflette i raggi del sole mantenendovi al riparo mentre l’altra riflette il calore del vostro corpo funzionando esattamente come le coperte termiche dei vigili del fuoco, per intenderci.

Certo non è una vera casa, solo un’idea design, ma chissà che non possa avere a lungo termine anche delle applicazioni più utili. Al momento ne esiste solo un prototipo, parte di una collezione esposta al Museum of Modern Art e al Vitra Design Museum.

Via Geekologie

Ti potrebbero interessare:


6 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento