Lampade di Mitsue Kido ispirate al Giappone

27 Gennaio 2017 / Luci / 0 Comments /

lampade-mitsue-kido-01

La nuova collezione di lampade dell’architetto Mitsue Kido nascono dall’interesse per l’estetica e l’eredità artistica giapponese sposata ad un approccio contemporaneo alla forma e ai materiali. La nuova collezione della designer è affascinante e accattivante.

Le strutture nascono dalla decostruzione di oggetti quotidiani tradizionali e il risultato, prima ancora che funzionale, ha un altissimo potenziale estetico. Ogni lampada somiglia ad una installazione artistica o ad una scultura prima che ad una lampada classica.

L’ispirazione proviene spesso dall’origami e le tecniche sono quelle tradizionali, come il kanaami, una tecnica di intreccio antica utilizzata soprattutto per le stoviglie di una volta e qui traslata per creare, con bronzo, acciaio e rame, i pattern dei lampadari.

Anche il legno è molto presente in questa collezione, soprattutto quello di cipresso lavorato anche in questo caso secondo tradizionali tecniche giapponesi. Per i paralumi, invece, Kido ha scelto la tecnica del furoshiki, l’arte di annodare tessuti per confezionare oggetti da donare.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento