I mobili con le batterie di UM Project

18 maggio 2018 / Tavoli / 0 Comments /

François Chambard di UM Project firma la nuova linea di arredi interconnessi che si chiama Patch e si rivela originalissima. Perché sì, sembrano mobili e in parte lo sono davvero, ma di fatto sono batterie, fonti energetiche che riforniscono l’intero appartamento.

Ogni pezzo della collezione contiene e cela batterie che lo trasformano in una mini stazione di energia. Tutti gli elementi della linea sono interconnessi tra loro e c’è persino un pannello solare nella panca. L’energia così si distribuisce letteralmente in tutta la casa. A patto che non sia troppo grande, s’intende. Non possiamo certo aspettarci dai mobili più di tanto, no?

Mentre generalmente le linee elettriche sono nascoste, nel caso di Patch tutto è a vista, diventa anche elemento decorativo. Ogni mobile è capace di ricaricarsi in 8 ore di funzionare per 24 ore anche senza la presenza di luce solare.

L’elemento in verde comprende pannelli solari ed è realizzato in plastica riciclata e alluminio. Quello blu ha una presa di ricarica ed è rivestito da 250 piccoli pannelli di vetro. Il pezzo in giallo incorpora cavi e tubi di colore ambra e oro. Quello marrone invece contiene un sistema audio e di illuminazione integrato. Il rosso, infine, è luminoso.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento