Knork, le posate di bambù per dire addio alla plastica

14 Maggio 2019 / Cucina / 0 Comments /

Il discorso sull’ambiente e su cosa possiamo fare attivamente per ridurre il nostro impatto ambientale è sempre più attuale, ecco perché anche il design va adattandosi alle nuove istanze e propone accessori che prima erano in plastica e ora non lo sono più. Come le nuove posate in bambù Knork Eco.

L’idea di Knork Flatware intende eliminare dalla nostra vita le posate di plastica usa e getta, non biodegradabili e spesso neanche riciclate perché gettate semplicemente nell’immondizia senza badare troppo alla differenziata. Lo fa rimpiazzando le posate di plastica con un set di posate eco-friendly e biodegradabili.

Sì, perché sono realizzate con uno speciale materiale chiamato Astrik e creato combinando fibre di bambù e amido di canna da zucchero. Anche se immaginate per essere comunque usa e getta, destinate a un uso singolo, queste posate riducono notevolmente il loro impatto ambientale essendo totalmente biodegradabili.

L’aspetto e la robustezza rimane molto simile a quello delle classiche posate di plastica a cui siamo abituati ma l’impatto sull’ambiente è totalmente differente perché in due anni si biodegradano. Inoltre bambù e canna da zucchero sono tra le piante con la più rapida crescita al mondo quindi si tratta di materiali dalla grande disponibilità, con una ulteriore riduzione dell’impatto ambientale.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento