Le lampadine OSRAM per la sostenibilità

halogenrange-2-logo.jpg

Basterebbe utilizzare una lampadina a basso consumo per risparmiare l’80% di energia rispetto a una lampadina tradizionale, l’equivalente insomma, di tanta CO2 quanta ne può assorbire un albero nel corso di un anno.

Non sono solo gli studi a dirlo, ma anche OSRAM, azienda che si colloca ai vertici mondiali per produzione di lampade ad energia elettrica, da quelle ad incandescenza a quelle a scarica ad alta intensità, fino ad arrivare a quelle che utilizzano le piu moderne tecnologie sugli opto semiconduttori (LED).

Per sensibilizzare l’opinione pubblica su un utilizzo più consapevole e attento sull’utilizzo dell’energia elettrica, OSRAM ha dato il via a una vera e propria campagna di sostenibilità che si sviluppa su più fronti in virtù dell’adesione al Global Compact, il codice etico per le aziende globali stabilito dalle Nazioni Unite.

Il primo è il lancio della nuova linea di lampadine Halogen Energy Sever che assicurano un consumo del 30% in meno di elettricità e vantano na durata da due a cinque volate in più rispetto alle tradizionali lampade ad incandesenza. Il tutto senza compromettere la tonalità di luce calda tipica delle lampade a incandescenza né la luce brillante delle lampade ad alogeni.

Il secondo è la realizzazione della mostra itinerante “(Re)set in luce. Atmosfere da film per ambienti di luce sostenibile” che verrà inaugurata a Milano il prossimo 27 marzo e affronterà le tematiche del risparmio energetico e della salvaguardia ambientale raccontate attraverso quattro suggestivi set che hanno fatto da cornice a film prestigiosi: Pilp fition, Gli Incredibili, Pretty Woman e Il Diavolo veste Prada. La mostra, che il prossimo anno approderà nella capitale, avrà ingresso gratuito e sarà aperta al pubblico fino a giovedì 3 aprile, dal lunedì al venerdì’ dalle 10 alle 17 e nel weekend dalle 10.30 alle 18, in piazza Po 3.

.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un Commento