Tavolo Cop di Bonaldo

28 giugno 2017 / Tavoli / 0 Comments /

Bonaldo affida a Roberto Paoli il design del nuovo tavolo Cop che punta sull’effetto straniante tra realtà e finzione sovvertendo l’ordine naturale delle cose. Il tavolo, su cui normalmente appoggiamo degli oggetti, qui è idealmente capovolto e viene invece sostenuto dagli oggetti che ci troveremmo sopra, come i vasi.

L’effetto a testa in giù è originale e divertente ma il design è sempre tanto elegante e ricercato da non creare esagerazioni, tutto resta raffinatissimo grazie anche a scelte cromatiche, cura dei dettagli e scelta di linee sempre molto sorvegliati.

Il confine tra la realtà e un mondo riflesso e immaginario è sottile, anzi si supera esplicitamente. Oggetti come vasi e bottiglie si trasformano diventando la base di sostegno del tavolo ma restano riconoscibili nella loro forma.

L’equilibrio è perfetto grazie a linee aggraziate ed essenziali e volumi che non tradiscono la natura originaria degli elementi del tavolo pur mutandone completamente la funzione, eccetto che per il ripiano che resta sempre tale.

La struttura di base è in metallo verniciato che si può scegliere in tinta unita o in diverse combinazioni di colore. Il ripiano può essere a scelta in legno, ceramica o cristallo, rotondo o rettangolare con angoli stondati.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento