Trashpresso, le piastrelle di plastica riciclata

9 aprile 2018 / Decor / 0 Comments /

Trashpresso si è già fatto notare a Pechino, Shanghai e Londra e ora sbarca a Milano per la Design Week. Il progetto sarà esposto nella città italiana dal 15 al 22 Aprile per il Salone del Mobile 2018 e si rivela già molto interessante. A firmarlo Miniwiz che punta su un approccio eco-friendly.

L’idea era quella di recuperare la plastica da riciclare per realizzare piastrelle resistenti ed esteticamente piacevoli a partire da ciò che normalmente sarebbe destinato alla spazzatura o, in caso di riciclo, ad usi meno nobili rispetto all’ambito del design.

Una speciale macchina chiamata proprio Trashpresso trasforma la plastica opportunamente triturata in piastrelle dal profilo quasi architettonico. La plastica viene lavorata in cinque fasi: tritata, lavata, asciugata, deumidificata e dunque compressa in forme dalla linea esagonale con pattern decorativo geometrico.

Il risultato è duraturo e resistente all’acqua. Trashpresso, la macchina che le produce, è capace di processare 50 chili di plastica ogni ora trasformando i rifiuti in un elemento d’arredo. Si trasporta facilmente con un camion, si alimenta a energia solare e ha un’impronta ecologica minima.

Ti potrebbero interessare:


0 Comments

Commenta ora!

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Lascia un commento